Logo

I CONSIGLI DEGLI ESPERTI

Tante informazioni, curiosità e notizie per una vita serena con il tuo amico a quattrozampe

antiparassitari per cani

Antiparassitari per cani: quali e come sceglierli?

Gli antiparassitari per cani sono la protezione più efficace contro il rischio di eventuali infestazioni da parassiti. Oltre ad essere particolarmente fastidiosi, questi piccoli organismi possono trasmettere malattie, anche gravi, e causare problemi di salute, non solo ai nostri amici a quattrozampe, ma anche a noi umani.

Fortunatamente, oggi esistono antiparassitari per cani davvero molto validi e sicuri che riescono a difendere a lungo la salute dei nostri amici pelosi, garantendo che l’ambiente domestico sia privo di insidie per tutta la famiglia.

antiparassitari per cani

Come scegliere gli antiparassitari per cani?

Prima di applicare gli antiparassitari al tuo cane, è necessario fare alcune valutazioni e tenere in considerazione diversi elementi importanti, affinché siano davvero affidabili e offrano una protezione corretta e adeguata alle esigenze del tuo amico a quattrozampe.

Innanzitutto, è bene sapere che gli antiparassitari non sono tutti uguali e che quelli per cani hanno una formulazione diversa rispetto a quelli per gatti, per cui non vanno applicati in modo indifferente. Infatti, gli antiparassitari per gatti potrebbero contenere ingredienti che sono sicuri per loro ma potenzialmente dannosi e nocivi per i cani e viceversa.

In secondo luogo, alcuni antiparassitari per cani potrebbero essere adatti solo per animali di una certa età e taglia, perciò è sempre consigliabile leggere attentamente le etichette dei prodotti e seguire le indicazioni del veterinario.

Inoltre, la dose di antiparassitario può variare in base al peso dell’animale ed è quindi fondamentale utilizzarne la quantità corretta per evitare sovradosaggi o sotto-dosaggi, che lo renderebbero pericoloso o praticamente inutile e inefficace.

Da valutare è anche il livello di esposizione dell’animale ai parassiti. Ad esempio, se il cane o il gatto trascorre molto tempo all’aperto o vive in aree ad alto rischio insieme ad altri cani o gatti, potrebbe essere necessaria una protezione maggiore rispetto a un animale che ha pochi contatti con l’esterno.

Assolutamente da non sottovalutare sono le possibili reazioni allergiche agli ingredienti dell’antiparassitario.  Alcuni cani potrebbero essere infatti più sensibili a determinate componenti presenti negli antiparassitari; perciò, se il cane ha avuto reazioni allergiche in passato, è fondamentale consultare il veterinario prima di utilizzare un nuovo prodotto.

Conta molto anche il tipo di parassiti da cui si desidera proteggere il proprio animale domestico. Alcuni antiparassitari per cani sono efficaci contro una vasta gamma di parassiti, mentre altri possono essere più specifici e indicati solo per pulci, zecche o zanzare.

Il metodo di applicazione va valutato con cura e scelto in base al proprio animale domestico e allo stile di vita della famiglia. Alcuni preferiscono collari antiparassitari a lunga durata, mentre altri potrebbero trovare più comodi i trattamenti spot-on o le compresse da far ingerire o mescolare nel cibo.

Infine, prima di utilizzare qualsiasi antiparassitario per cani, è sempre consigliabile consultare il veterinario, che può fornire consigli personalizzati a seconda delle esigenze specifiche dell’animale e aiutarti a scegliere il prodotto più sicuro e adatto.

anticparassitari pe ril tuo cane

Quali sono i migliori antiparassitari per cani?

Come si è visto, bisogna scegliere gli antiparassitari per cani con molta attenzione ed evitare il fai-da-te, ma piuttosto chiedere consiglio al proprio veterinario, che saprà indicare il prodotto più corretto e la dose più indicata.

Per quanto riguarda i cani, la disponibilità di antiparassitari sul mercato è davvero molto ampia e variegata, tra collari antipulci e zecche, pipette spot-on, compresse e spray. Ognuno di essi ha una modalità di applicazione, una durata e un funzionamento diverso, per cui è utile fare una valutazione con un esperto prima di acquistarlo e applicarlo.

  • Collari antipulci e zecche: i collari sono progettati per rilasciare gradualmente sostanze chimiche che respingono e uccidono i parassiti più comuni, come le pulci e zecche. Sono molto comodi da indossare e offrono una protezione a lungo termine, che solitamente può arrivare fino a 8 mesi.
  • Spot-on: Questi trattamenti liquidi si distribuiscono direttamente sulla pelle del cane, generalmente tra le scapole. Funzionano uccidendo le pulci e le zecche e prevengono eventuali nuove infestazioni per diverse settimane, dopodiché bisogna ripetere l’applicazione per prolungare il periodo di protezione.
  • Compresse antiparassitarie: Le compresse si somministrano per via orale, direttamente o all’interno di un bocconcino appetitoso, e hanno un’azione rapida contro le pulci e le zecche già entro poche ore, ma vanno somministrate all’incirca una volta al mese.
  • Spray antiparassitari: Gli spray antiparassitari offrono una protezione immediata e possono essere utilizzati su cani di qualsiasi taglia. Tuttavia, potrebbero richiedere applicazioni più frequenti rispetto ad altri metodi, perché si disperdono facilmente nell’aria e durante la toelettatura.

In che periodo vanno applicati gli antiparassitari per cani?

Il periodo migliore per applicare gli antiparassitari per cani dipende dalle condizioni climatiche del luogo in cui si vive. Di solito, i veterinari consigliano di iniziare i trattamenti antiparassitari per cani prima che inizi la stagione in cui le parassitosi sono più probabili e frequenti.

In primavera, l’attività di pulci, zecche e zanzare inizia a aumentare, grazie alle temperature più calde. In molte regioni, questo è quindi il momento migliore per cominciare a proteggere i cani con gli appositi trattamenti antiparassitari.

Di solito, durante i mesi estivi la diffusione dei parassiti raggiunge il suo picco più alto. Diventa quindi essenziale utilizzare gli antiparassitari per proteggere gli animali domestici dalle infestazioni e dalle malattie che, purtroppo, possono essere trasmesse anche a noi umani.

Anche se, generalmente, in autunno i parassiti iniziano a diminuire in modo significativo, in particolare tra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno, è comunque consigliabile continuare a trattare i cani fino a quando le temperature non diventano decisamente più fredde e i parassiti iniziano a ridursi naturalmente.

D’inverno, il numero di parassiti è molto più basso, anche se in alcune regioni potrebbero comunque esserci rischi di infestazione, in particolare nelle case, nei condomini e negli ambienti riscaldati. In questo periodo, è buona regola consultare il veterinario per valutare e determinare se sia necessario continuare a trattare i cani anche durante i mesi più freddi.

antiparassitari per cani

Quante volte ripetere l’applicazione degli antiparassitari per cani?

La frequenza con cui è necessario riapplicare gli antiparassitari per cani dipende dal tipo di prodotto utilizzato, dal grado di esposizione ai parassiti, dalle valutazioni del veterinario e dalle raccomandazioni del produttore.

Solitamente, i collari antiparassitari assicurano una protezione continua per un periodo che varia da alcune settimane fino a diversi mesi, a seconda del marchio. La maggior parte dei collari deve essere sostituita dopo un periodo di tempo specifico, che viene indicato sul foglietto illustrativo del prodotto.

I trattamenti spot-on invece vanno generalmente riapplicati ogni 3 o 4 settimane per mantenere una protezione costante contro pulci, zecche e altri parassiti, anche se alcune formulazioni potrebbero coprire un periodo più lungo. È quindi importante seguire le prescrizioni riportate sulla confezione.

La frequenza di somministrazione delle compresse antiparassitarie può variare a seconda del prodotto e delle indicazioni del veterinario, ma in genere è necessario farle ingerire al proprio animale una volta al mese o ogni poche settimane.

Gli spray sono i prodotti antiparassitari per cani che richiedono applicazioni più frequenti.. La durata dell’efficacia dipende dal grado di esposizione dell’animale ai parassiti e dalle istruzioni del produttore. Alcuni spray proteggono per alcune settimane, mentre altri vanno applicati più frequentemente, anche nel giro di pochi giorni.

Ogni volta che si decide di applicare gli antiparassitari per cani è inoltre consigliabile monitorare attentamente il cane e intervenire ai primi segnali d’infestazione, applicando i prodotti secondo necessità e seguendo sempre le indicazioni appropriate.

Se scagli l’antiparassitario giusto e segui le corrette indicazioni, potrai godere della compagnia del proprio cane con più tranquillità e senza preoccupazioni per la sua e la tua salute.

Vuoi ADOTTARE UN CANE? Ogni giorno sul nostro sito pubblichiamo decine di segnalazioni di cani in attesa di adozione in tutta Italia. I nostri amici a quattro zampe vivono in rifugi, canili e gattili gestiti da volontari delle più importanti associazioni animaliste, che garantiscono loro cure adeguate e adozioni consapevoli e responsabili.

Per avere informazioni sui nostri amici pelosi, registrati subito e contatta la struttura che li ospita. Saremo felici di trovare per loro una casa accogliente e una famiglia che li ami per sempre!

Loredana Verga
Author: Loredana Verga

Le informazioni presenti su www.quattrozampeinfamiglia.it sono fornite allo scopo di integrare, non sostituire, le indicazioni del veterinario e del professionista di riferimento.

Condividi

Categorie

Altri articoli