Logo

I CONSIGLI DEGLI ESPERTI

Tante informazioni, curiosità e notizie per una vita serena con il tuo amico a quattrozampe

cat sitter a domicilio

Cat sitter, 10 cose da sapere per fare la scelta giusta

Se stai pianificando un viaggio o sei costretto ad assentarti per lavoro, per vacanza o per un periodo prolungato di tempo, sicuramente uno dei pensieri principali che ti assilla è assicurarti che il tuo amico felino sia ben curato e custodito durante la tua assenza.

In questi casi, potresti pensare di assumere un cat sitter per garantire al tuo prezioso amico a quattrozampe tutto ciò di cui ha bisogno, mentre tu sei lontano da casa. Tuttavia, prima di scegliere un cat sitting, dovresti fare diverse considerazioni importanti e valutare con attenzione tutte le possibili situazioni, in modo da allontanarti in totale serenità e sapendo di aver lasciato il tuo gatto in ottime mani.

cat sitter

Perché dovrei assumere un cat sitter?

Se vivi con un gatto, ti sarai accorto che sono animali dal carattere molto particolare, che amano il loro ambiente e preferiscono seguire una routine ben precisa durante la giornata. Pertanto, a meno che tu non lo abbia abituato a viaggiare o a seguirti sul luogo di lavoro fin da piccolissimo, è molto probabile che il tuo gatto d’appartamento, di razza o meticcio preferisca rimanere nel suo ambiente anche durante la tua assenza.

Per questo motivo e per ridurre al minimo lo stress e la solitudine, è utile trovare una persona che si prenda cura di lui, mantenendo invariata la possibilità di continuare a controllare il suo territorio, dove avrà individuato i suoi luoghi preferiti per dormire, rilassarsi, giocare e andare a caccia di nuove avventure.

Rispetto a una struttura per cani, che generalmente si adattano abbastanza facilmente a vivere in un asilo per cani, i gatti necessitano di un’assistenza più flessibile e personalizzata; perciò, è preferibile affidarlo a un cat sitter che possa stargli vicino e accudirlo, in modo simile a come faresti tu, evitando di trasportarlo altrove e in un posto che non conosce.

Inoltre, il cat sitter può vigilare più attentamente sullo stato di salute del tuo gatto, intervenendo tempestivamente in caso di malessere e somministrando le medicine necessarie e tante coccole riservate esclusivamente a lui, oltre ad avere un rapporto diretto con te e tenerti costantemente aggiornato su tutto ciò che succede a casa tua.

cat sitting

Cosa sapere prima di assumere un cat sitter?

Se hai deciso di ingaggiare un cat sitter, valuta attentamente ogni aspetto di questa esperienza, mettendo al primo posto il benessere del tuo gatto e la tua tranquillità.

Qui di seguito puoi trovare le 10 cose che devi assolutamente sapere prima di assumere un cat sitter:

  1. Affidati a un cat sitter esperto: Per prima cosa, è bene scegliere un cat sitter con esperienza e che dimostri di essere una persona affidabile, seria e interessata a prendersi cura con amore del tuo amico a quattrozampe. Se puoi, chiedi referenze e verifica la sua esperienza nel settore tra amici e parenti oppure affidati a piattaforme specializzate, in cui le competenze siano verificate e accertate.
  2. Assicurati che il cat sitter conosca il comportamento felino: È essenziale che il cat sitter abbia una buona conoscenza e comprensione del comportamento felino. Infatti, i gatti hanno esigenze specifiche e comportamenti unici, che il cat sitter dovrà essere in grado di interpretare correttamente per rispondere in modo efficace a tutte le necessità.
  3. Programma le visite a casa tua: Insieme al cat sitter a domicilio dovrai pianificare le visite a casa tua, assicurandoti che sia disposto a passare del tempo di qualità con il tuo gatto durante ogni visita, che includerà anche la pulizia della lettiera, l’approvvigionamento di cibo e acqua fresca, giochi stimolanti e coccole.
  4. Garantisci le cure mediche al tuo gatto: Se il tuo gatto ha bisogno di cure mediche speciali o ha esigenze dietetiche particolari, il cat sitter deve essere messo al corrente e fornire tali cure, rispettando le istruzioni fornite dal tuo veterinario di fiducia.
  5. Pianifica cosa fare in caso di emergenza: In caso di situazioni impreviste durante la tua assenza, il cat sitter deve saper intervenire con tempestività. Dovrà perciò avere accesso a un servizio veterinario di emergenza e sapere come gestire anche le situazioni più critiche, come l’ingestione di cibi e piante tossiche o gli attacchi dei parassiti. Se il tuo gatto ama girovagare, può essere utile applicare un collarino con un dispositivo GPS per gatti e sottoscrivere un’assicurazione che copra eventuali danni o rischi per la sua salute.
  6. Costruisci una buona relazione: Sin da subito, è importante stabilire una buona relazione e un buon livello di comunicazione con il cat sitter, fornendogli tutti i contatti da utilizzare durante la tua assenza e chiedendogli di inviarti aggiornamenti regolari sullo stato del tuo gatto.
  7. Stipula un contratto o un accordo: Per una maggiore tutela, è consigliabile stipulare un contratto o un accordo scritto che definisca le responsabilità del cat sitter, i dettagli delle visite e qualsiasi altra informazione importante e utile da sapere durante la tua assenza.
  8. Fai conoscere l’ambiente domestico: Il cat sitter deve essere messo a conoscenza dell’ambiente domestico del tuo gatto, comprese le sue abitudini, la posizione della lettiera, i giochi preferiti e le aree in cui preferisce nascondersi o riposare.
  9. Prepara la casa prima di assentarti: Prima della partenza, la casa deve essere pronta per accogliere il cat sitter. Dovrai lasciare a sua disposizione tutte le informazioni necessarie, incluse le istruzioni dettagliate sulle abitudini e le preferenze del tuo gatto, oltre ai possibili rischi e pericoli.
  10. Definisci i termini di pagamento e rimborso: I termini di pagamento vanno definiti chiaramente con il cat sitter, accordandosi anche su eventuali termini di rimborso nel caso in cui si verifichino cambiamenti nei piani o cancellazioni dell’incarico a causa di imprevisti o emergenze.

Seguendo queste semplici linee guida potrai trovare un cat sitter affidabile e competente che si prenda cura del tuo gatto durante la tua assenza. Ricordati sempre di fare una ricerca attenta e puntuale, scegliendo qualcuno che abbia a cuore il benessere del tuo amato felino.

Se hai deciso di ADOTTARE UN GATTO, valuta bene tutti gli aspetti della futura convivenza, compresa la possibilità di assumere un cat sitter nei momenti in cui non potrai tenerlo con te. Una buona adozione inizia da un atteggiamento consapevole e responsabile nei confronti del tuo nuovo amico felino, che diventerà a tutti gli effetti un nuovo membro della tua famiglia.

I volontari delle associazioni animaliste che collaborano con noi sono pronti ad aiutarti nella scelta del tuo gatto, offrendoti assistenza e consigli preziosi. Contattali subito e offri una nuova casa a chi la sta aspettando da tanto tempo!

Loredana Verga
Author: Loredana Verga

Le informazioni presenti su www.quattrozampeinfamiglia.it sono fornite allo scopo di integrare, non sostituire, le indicazioni del veterinario e del professionista di riferimento.

Condividi

Categorie

Altri articoli