Logo

I CONSIGLI DEGLI ESPERTI

Tante informazioni, curiosità e notizie per una vita serena con il tuo amico a quattrozampe

educare un cane cucciolo adottato in canile

Educare un cane cucciolo: come farlo nel modo giusto

Hai appena adottato un cucciolo di cane in un canile e non vedi l’ora di iniziare a vivere con lui tante esperienze entusiasmanti? Sicuramente educare un cane cucciolo ti darà molta gioia e tante soddisfazioni, ma richiederà anche molta responsabilità e impegno; perciò, dovrai armarti di tanta pazienza, costanza e positività, ed eventualmente farti consigliare e affiancare da un educatore cinofilo esperto, che sicuramente saprà indirizzarti e darti tutte le indicazioni corrette.

Per instaurare una relazione basata sulla fiducia e garantire al tuo amico a quattro zampe una vita felice e serena, devi iniziare a educarlo fin da piccolo a comportarsi bene e a rispettare alcune regole. In questo articolo ti daremo alcuni consigli e suggerimenti su come educare un cucciolo di cane in modo efficace e divertente.

Educare o addestrare un cucciolo di cane?

Anche se possono sembrare sinonimi, educare e addestrare un cane cucciolo sono due processi indipendenti e, a volte, complementari. È quindi fondamentale conoscere quali sono le differenze per quanto riguarda gli obiettivi, le modalità e le tempistiche.

Educare un cane cucciolo significa insegnargli le basi per una buona convivenza in famiglia e in società. Si tratta quindi di fargli capire cosa può e cosa non può fare, quali sono i suoi spazi e i suoi tempi, come deve comportarsi in casa e fuori. Si tratta di un processo lungo, che deve iniziare non appena lo porti a casa e   e proseguire fino all’età adulta.

L’addestramento di un cucciolo di cane consiste invece nell’insegnargli dei comandi specifici, che possono essere utili per la tua e la sua sicurezza, per il suo divertimento o per il suo lavoro, ad esempio facendogli eseguire delle azioni su richiesta, come sedersi, stare fermo, venire da te, dare la zampa o interagire nella pet-therapy. Di solito, l’addestramento di un cucciolo di cane inizia ad un’età compresa tra i 6 e i 7 mesi e può avvenire sia in strutture specializzate sia in presenza di addestratori qualificati.

educare un cane cucciolo con fratellini

Come educare un cane ancora cucciolo

L’educazione di un cane cucciolo comprende tanti aspetti diversi, che influiscono sugli stili di vita, sulla sua vita quotidiana e sulle relazioni sociali sia in casa sia quando si trova all’esterno o in luoghi che non conosce. In alcuni casi, potranno sembrarti banali, ma insegnare al cucciolo a comportarsi nel modo giusto può prevenire tanti problemi di convivenza e comportamentali.

Fare i bisogni nel posto giusto

Uno dei primi problemi che sicuramente dovrai affrontare quando porterai a casa il tuo cucciolo è quello dei bisogni. Sembrerà banale, ma il tuo cucciolo è un libro tutto da scrivere e dovrai insegnargli a fare i suoi bisogni nel posto giusto sia in casa sia quando sarete all’esterno.

I passaggi da seguire sono semplici, ma dovrai essere costante e rigoroso nel tempo. Per prima cosa, dovrai scegliere il posto dove vuoi che il tuo cucciolo faccia i bisogni: una zona dedicata del giardino, del balcone o della terrazza oppure un tappetino assorbente o una traversa se vivi in un appartamento in condominio.

Ogni volta che il suo cucciolo si sveglierà, mangerà, berrà o lo vedrai annusare in giro in cerca del posto adatto per i suoi bisogni, dovrai ricordarti di portarlo fuori o sul tappetino assorbente, affinché possa svuotare la vescica o l’intestino. Rispetto ai cani adulti, i cuccioli hanno necessità di fare urinare o evacuare molto più spesso, almeno due o tre volte al giorno.

Quando il tuo cucciolo avrà fatto i bisogni nel posto giusto, elogialo sempre con parole dolci o premialo con il suo snack preferito. In questo modo, gli farai capire che ha fatto una cosa buona e che sei contento. Se invece il cucciolo li farà nel posto sbagliato, non sgridarlo o punirlo, ma ignoralo e pulisci bene la zona sporca con prodotti specifici che elimineranno l’odore, senza creargli ansia o paura, che potrebbero peggiorare la situazione.

educare un cucciolo di cane

Rispondere al tuo richiamo

Un altro aspetto fondamentale nell’educazione di un cane cucciolo è rispondere correttamente quando viene chiamato dal proprietario. Questo è molto utile per la sua sicurezza, ad esempio in caso si allontani troppo o se si trovi in una situazione pericolosa.

Il nome del tuo cucciolo lo identifica e dovrai usarlo sempre per chiamarlo. È preferibile che sia breve, chiaro e diverso dalle parole utilizzate per i comandi e dovrai evitare di utilizzarlo quando lo sgridi o lo punisci, perchè potrebbe associarlo a qualcosa di negativo.

Per fargli capire che quello è il suo nome, dovrai iniziare a chiamarlo quando si trova nelle vicinanze, usando un tono sempre allegro e mostrandogli uno snack o un giocattolo. Quando il cucciolo risponderà correttamente, premialo e fagli i complimenti, anche più volte al giorno e in diversi momenti della giornata.

Man mano che il cucciolo avrà appreso il suo nome, potrai aumentare la distanza e i livelli di difficoltà, ad esempio portandolo fuori casa, in un luogo sicuro e recintato, o chiamandolo quando è distratto o impegnato a giocare o a fare qualcosa. Se viene da te, elogialo e premialo, mentre se non si avvicina, non inseguirlo o arrabbiarti, ma semplicemente ignoralo e riprova in un altro momento.

Il richiamo è utilissimo, ma non bisogna abusarne, perché altrimenti il cucciolo potrebbe perdere interesse e iniziare a non rispondere più nel modo corretto, diventando ingestibile o pericoloso.

Non mordere

Ai cani più giovani piace tantissimo rosicchiare e mordere tutto ciò che capita: le mani, i piedi, i vestiti, i mobili, i giocattoli. Si tratta di un comportamento del tutto normale, perché è attraverso la bocca che iniziano a esplorare il mondo, ma anche ad alleviare il fastidio della dentizione e a giocare con i membri della famiglia e con gli altri cani. Tuttavia, bisogna educare il cane cucciolo a non mordere troppo forte o le persone sbagliate, altrimenti potrebbe diventare un problema serio nelle successive fasi della sua crescita.

Per insegnare al tuo cucciolo a moderare la forza del suo morso, quando giocherai con lui, lascia che ti morda le mani, ma senza farti male o ferirti. Se il suo morso è eccessivamente doloroso, dovrai emetti un suono di dolore o di fastidio e interrompere immediatamente il gioco. In questo modo, il cane cucciolo capirà che ti ha fatto male e che così non ci si diverte più. Ripetendo l’esercizio ogni volta che ti morderà troppo forte, imparerà a moderare la forza del morso.

Se non vuoi che morda le cose sbagliate o distrugga i mobili e il divano, potrai offrirgli degli appositi giochi masticabili e resistenti, con cui possa sfogare la sua voglia di mordere. Dal momento che i cuccioli hanno bisogno di continui stimoli e nuovi interessi, i giocattoli andranno cambiati spesso, anche se non sono stati del tutto danneggiati dai suoi morsi.

Per educare il cane cucciolo a non mordere qualsiasi cosa gli capiti a tiro, è fondamentale intervenire quando prova a morsicare qualcosa che non deve, ad esempio impedendoglielo con fermezza e distogliendo la sua attenzione con un giocattolo o una carezza. La violenza o le punizioni fisiche non vanno mai utilizzate, perché potrebbero traumatizzare il cucciolo o renderlo aggressivo.

Infine, non bisogna mai dimenticare che i cani sono animali sociali, che imparano anche dai comportamenti dei loro simili. All’interno del branco, i cani, soprattutto quando sono cuccioli, apprendono i comportamenti sociali e si correggono tra loro, soprattutto quando uno morde troppo forte o gioca troppo impetuosamente. Inoltre, giocare con altri cani aiuterà il cucciolo a scaricare le energie e a sviluppare le utili abilità sociali.

educare i cuccioli

Altre cose essenziali da sapere per educare un cucciolo di cane

Oltre ai suggerimenti che ti abbiamo appena dato, ci sono altre cose che puoi fare per educare il tuo cucciolo di cane nel modo giusto:

  • Essere sempre coerente. Usa sempre le stesse parole e i gesti per comunicare con il tuo cucciolo e fai in modo che tutti i membri della famiglia seguano le stesse regole. Se il tuo cucciolo riceverà messaggi contraddittori, si confonderà e non capirà cosa si vuole che lui faccia.
  • Essere positivo. Educare un cane cucciolo richiede tanto amore, rispetto e qualche rinforzo positivo. I suoi comportamenti corretti vanno sempre premiati, mentre è bene ignorare quelli ritenuti sbagliati, senza mai urlare, picchiare o intimidire. Una relazione serena migliora la sua autostima e favorisce l’apprendimento.
  • Essere paziente. Educare un cane cucciolo è un processo che richiede tempo e dedizione. Non ci si può aspettare risultati immediati, perché il cucciolo imparerà a poco a poco, commettendo anche degli errori. Pertanto, non bisogna mai scoraggiarsi e arrendersi, ma continuare a istruirlo con costanza, fermezza e gentilezza.
  • Essere divertente. Educare il tuo cucciolo deve essere un’esperienza piacevole e divertente per entrambi e per questo motivo il gioco dovrà essere utilizzato come strumento di apprendimento e per creare relazioni sane e durature. Di conseguenza, per ottenere ottimi risultati, il cucciolo dovrà associare l’educazione a qualcosa di positivo e stimolante.

Seguendo questi semplici consigli, potrai educare il tuo cucciolo di cane in modo efficace e divertente, creando una relazione solida e armoniosa con lui, ma se avrai bisogno di ulteriori informazioni o consigli, non esitare a consultare un educatore cinofilo professionista o il tuo veterinario di fiducia.

Per iniziare una delle più belle avventure a quattrozampe della tua vita, visita il nostro motore di ricerca, su cui potrai trovare tantissimi CANI CUCCIOLI DA ADOTTARE, che non vedono l’ora di trovare una famiglia che li ami e li accolga per tutta la vita!

Loredana Verga
Author: Loredana Verga

Le informazioni presenti su www.quattrozampeinfamiglia.it sono fornite allo scopo di integrare, non sostituire, le indicazioni del veterinario e del professionista di riferimento.

Condividi

Categorie

Altri articoli

La tua Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare. Inoltre, questo sito installa Google Analytics nella versione 4 (GA4), Facebook Remarketing con trasmissione di dati anonimi tramite proxy. Prestando il consenso, l'invio dei dati sarà effettuato in maniera anonima, tutelando così la tua privacy.