Logo

I CONSIGLI DEGLI ESPERTI

Tante informazioni, curiosità e notizie per una vita serena con il tuo amico a quattrozampe

sterilizzazione cani

Sterilizzazione cane: quando e perché è importante farlo

La decisione di procedere con la sterilizzazione cane, così come il gatto, è un momento sempre molto importante, perché può avere effetti significativi sulla sua salute e sul suo benessere per il resto della vita.

Nonostante si tratti ormai di un’operazione semplice e di routine, sono soprattutto i proprietari di cani femmina a chiedere di procedere con la sterilizzazione, principalmente per evitare le eventuali gravidanze indesiderate, mentre sull’intervento di castrazione dei maschi permangono alcune perplessità, anche se è stato ampiamente dimostrato che questo intervento consente di ridurre il rischio di sviluppare comportamenti pericolosi e alcune patologie, oltre ad allungare la vita dell’animale.

Inoltre, sterilizzare il proprio cane è un ottimo modo per controllare le nascite e il numero delle cucciolate, contribuendo a contrastare il randagismo, l’abbandono e la diffusione di alcune malattie. Un gesto di grande responsabilità, che tutti i proprietari dovrebbero impegnarsi a fare, soprattutto quando si decide di adottare un cane, per garantire un maggiore benessere ai propri animali, ma anche alla comunità.

sterilizzazione cane femmina

Perché è importante la sterilizzazione cane?

Di solito, si utilizza il termine sterilizzare per entrambi i sessi, ma è più corretto parlare di sterilizzazione solo per le femmine e di castrazione per i maschi. Si tratta infatti di due interventi chirurgici diversi e che utilizzano tecniche completamente differenti.

Alcuni sostengono che sterilizzare o castrare il cane sia un’operazione contro natura, perché può comportare cambiamenti sia dal punto di vista fisico, sia caratteriale. In effetti, sia le femmine sia i maschi possono andare incontro alla tendenza a ingrassare, a una maggiore sedentarietà e ad alcune problematiche, come l’incontinenza urinaria.

Naturalmente, tutte le valutazioni vanno fatte in accordo con il proprio veterinario, che saprà consigliare il momento più corretto per procedere con la sterilizzazione, tenendo conto dello stato di salute, dell’età, della taglia e dell’ambiente in cui vive o che frequenta l’animale.

Rimane il fatto che la sterilizzazione e la castrazione riducono l’insorgenza di infezioni e tumori alle ghiandole mammarie e all’utero nelle femmine e il cancro ai testicoli nei maschi, così come l’istinto a vagabondare, a diventare aggressivi, a marcare il territorio o a soffrire di paure, stress e ansia da separazione.

I cani sterilizzati e castrati, infatti, tendono ad essere più tranquilli, gestibili e meno inclini a comportamenti problematici legati alla sfera sessuale e quindi più adatti a una vita in famiglia, in ufficio e in compagnia di bambini, anziani e altri animali.

sterilizzazione cane maschio

In cosa consistono gli interventi di sterilizzazione cane e castrazione?

Per la sterilizzazione cane femmina si utilizza una tecnica chirurgica piuttosto semplice, anche se più invasiva rispetto alla castrazione.

L’intervento, sempre in anestesia generale, può prevedere la sola asportazione delle ovaie, chiamata ovariectomia, oppure la rimozione contemporanea anche dell’utero, e in questo caso si parla di ovarioisterectomia. Di solito, si sottopongono a ovariectomia le cagnoline più giovani, mentre in quelle che hanno già avuto diversi cicli estrali si preferisce togliere anche l’utero.

La sterilizzazione cane maschio è decisamente più semplice e meno invasiva, anche se l’intervento viene sempre effettuato in anestesia totale.

Nella maggior parte dei casi vengono rimossi i testicoli, anche se sempre più raramente si sottopongono i cani a vasectomia, che li rende sterili senza inibire la produzione di sperma, o alla castrazione chimica attraverso la somministrazione di farmaci, che diminuiscono la produzione di testosterone e rendono il cane infertile per un periodo di massimo sei mesi o in modo permanente.

Come qualsiasi intervento chirurgico, anche la sterilizzazione e la castrazione non sono esenti da rischi, che però il veterinario è in grado di prevenire con una valutazione attenta prima dell’operazione, così come di gestire nel periodo post-operatorio, adottando i giusti comportamenti e le accortezze più adeguate.

Quando si può sterilizzare o castrare il cane?

Per individuare il momento migliore per la sterilizzazione canina, il veterinario deve tenere conto di alcuni elementi importanti, tra cui la sua razza, la taglia, l’età e lo stato di salute generale.

Generalmente, si consiglia di sterilizzare le cagnette di piccola taglia a 6 mesi di vita, mentre quelle di taglia media e grande possono attendere fino al primo ciclo di calore per favorire il corretto sviluppo fisico e psicologico dell’animale.

Anche i maschi di piccola taglia possono essere castrati intorno ai 6 mesi. I cani di taglia più grande o addirittura gigante devono invece aspettare fino a 10-18 mesi. Il motivo di questa notevole differenza risiede nella produzione di testosterone, un ormone fondamentale per la crescita del cane.

I cani di piccola taglia raggiungono più velocemente la maturità sessuale ed è quindi opportuno procedere con la castrazione già a 6 mesi, cosa che avviene molto più tardi per i cani di taglia più grande, che hanno bisogno di maggiore tempo per crescere e maturare.

Una castrazione eseguita con troppo anticipo nei cani di taglia media, grande o gigante, può interferire sullo sviluppo delle ossa e delle articolazioni, esponendo l’animale a un maggiore rischio di infortuni, soprattutto dei legamenti crociati. Inoltre, il cane potrebbe mostrarsi molto più timoroso e fobico, in particolare in presenza di rumori forti.

sterilizzazione del cane

Qual è la procedura corretta per sterilizzare o castrare il cane?

Prima di decidere se sterilizzare o castrare il tuo cane, consulta sempre il veterinario di fiducia per ricevere tutte le informazioni necessarie su questa procedura e avere ben chiari i vantaggi, gli svantaggi e le eventuali conseguenze sul fisico e sul carattere del tuo amico a quattrozampe.

Una volta che avrai concordato il momento migliore per procedere con l’operazione di sterilizzazione canina o castrazione, segui le istruzioni che il tuo veterinario ti fornirà per preparare il tuo cane all’intervento chirurgico, rispettando il periodo di digiuno e rimuovendo eventuali collari o pettorine e accessori.

Verranno anche eseguiti dei controlli e delle analisi preliminari per valutare lo stato di salute del tuo cane e ridurre al massimo il rischio di complicanze e disturbi legati all’anestesia generale, che potrebbero avere conseguenze sul fegato, sui reni e sul cuore del tuo animale.

Nella maggior parte dei casi, gli interventi di sterilizzazione o castrazione durano tra i 20 e i 90 minuti, a cui va aggiunto il tempo necessario per preparare l’animale e per il risveglio dall’anestesia.

Dopo la sterilizzazione o castrazione, il cane avrà bisogno di riprendersi e di stare a riposo per qualche giorno, per cui è meglio non portarlo a correre e a fare attività fisica troppo intensa, ma eventualmente delle brevi passeggiate o dei giochi molto tranquilli. Dal momento che verranno applicati dei punti, quasi sempre riassorbili, è bene controllare e impedire che il cane non si lecchi o si gratti, eventualmente utilizzando un collare elisabettiano o un apposito indumento protettivo.

Va anche tenuta sotto controllo l’alimentazione, perché muovendosi di meno, il cane potrebbe ingrassare, e in caso di dolore, è sempre utile somministrare un farmaco antidolorifico prescritto dal veterinario.

Salvo imprevisti, i cani castrati e sterilizzati possono già camminare entro 48 ore dall’intervento o addirittura il giorno stesso, anche se per una ripresa completa è meglio attendere dai 5 ai 10 giorni.

A seconda della tipologia d’intervento chirurgico e della taglia del cane, il costo per la sterilizzazione o castrazione può arrivare a qualche centinaio di euro. Se pensi che sia troppo oneroso per il budget che ti sei prefissato, puoi valutare la possibilità di sottoscrivere un’assicurazione per animali domestici che copra questa spesa, chiedere consiglio alle associazioni animaliste o rivolgerti ai servizi veterinari del tuo comune per verificare se puoi usufruire di qualche agevolazione.

La sterilizzazione e la castrazione del tuo cane hanno effetti permanenti e i vantaggi che offrono superano di gran lunga i possibili risvolti negativi.  Sicuramente, in questo modo potrai garantire una vita lunga, sana e felice al tuo compagno di vita.

Vuoi ADOTTARE UN CANE? Sul nostro motore di ricerca puoi trovare tantissimi amici in attesa di una casa accogliente in cui passare il resto della loro vita. Per tutte le informazioni, puoi contattare i volontari dei rifugi e delle associazioni animaliste con cui collaboriamo. Ti aiuteranno a trovare il cane perfetto per te e la tua famiglia. Registrati subito e inizia l’avventura più bella ed emozionante della tua vita!

Loredana Verga
Author: Loredana Verga

Le informazioni presenti su www.quattrozampeinfamiglia.it sono fornite allo scopo di integrare, non sostituire, le indicazioni del veterinario e del professionista di riferimento.

Condividi

Categorie

Altri articoli